Fandom

Giocando con la Gravità

Venere

33pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi

IntroduzioneModifica

La famosissima stella della sera e del mattino. Anticamente in realtà, siccome si presentava come una stella luminosa sia nei primi istanti dell’ alba che subito dopo il tramonto, si credeva che vi fossero quindi due corpi distinti: Vespero, la stella della sera, e Lucifero, la stella del mattino. Anche la mitologia ha voluto sottolineare la splendida visibilità in cielo del pianeta. Secondo i greci infatti Venere era Afrodite, la dea dell’ amore e della bellezza.


AtmosferaModifica

La caratteristica luminosità di Venere è dovuta dalla sua elevata capacità di riflettere la luce solare. Questa proprietà deriva dalla particolare composizione chimica della sua atmosfera. L’ atmosfera di Venere è composta nel 90% di anidride carbonica, nel 7% di azoto e la restante parte da ossigeno, vapor d’acqueo e acido solforico. Venere era considerato il pianeta gemello della Terra, ma questa affermazione ha senso solo se si considerano le dimensioni che si approssimano a quelle del nostro pianeta. In effetti una forma di vita su Venere è poco probabile data l’elevata pressione, circa 90 volte quella della Terra e temperatura al suolo di 470°C. Su Venere infatti l’ atmosfera si comporta come una vera e propria serra che, trattenendo gran parte di calore assorbito dal Sole, provoca quest’ innalzamento termico. Per questi motivi le prime sonde automatiche che, atterrarono sul suolo di Venere, vedevano rompersi le lenti delle telecamere.


SuperficieModifica

A causa della sua coltre atmosfera non è possibile effettuare osservazioni dirette nel visibile della superficie di Venere, pertanto tutte le misurazioni si basano sulla banda radio mediante tecniche radar. Da queste osservazioni si è riscontrata la presenza di altipiani di carattere lunare che evidenziano grandi aree craterizzate. La superficie è ricoperta da ciottoli e rocce basaltiche contenenti una sovrabbondanza di solfuro.

La sonda che diede il contributo più importante per lo studio della superficie di Venere è sicuramente la sonda Magellano che grazie al suo radar ha costruito una mappa del suolo abbastanza dettagliata. Dalle analisi del Magellano sono state riscontrate vaste zone caratterizzate da attività vulcanica e da crateri da impatto relativamente giovani, questo significa che molto probabilmente il suolo di Venere è in continuo rinnovo.


Struttura InternaModifica

Dal punto di vista chimico-fisico la struttura interna di Venere è paragonabile a quella della Terra, con un nucleo ferroso, un mantello ed una crosta.

Un altro esempio di scontri apocalittici avvenuti nei primi istanti della formazione dei pianeti, è dato probabilmente dall’ anomala rotazione di Venere, che ruota in senso opposto a quello degli altri pianeti, e con un periodo di rotazione lunghissimo, di più di 200 giorni. Si pensa ad un impatto catastrofico che abbia creato l’ effetto di quasi arresto e inversione del senso di rotazione del pianeta stesso.


Dati fisiciModifica

Distanza media dal Sole 108,2 milioni di Km

Diametro 12103 Km

Velocità orbitale attorno al Sole 35,03 Km/s

Periodo di rotazione 243g 00h 14m

Periodo di rivoluzione 224,7g

Satelliti noti nessuno

Massa (Terra = 1) 0,815

Volume (Terra = 1) 0,857

Densità media 5,25 g/cm3

Temp. Min alla superficie 410°C

Temp. Max alla superficie 625°C

Inclinazione dell'asse 177° 3'

Incl orbita rispetto all'eclittica 3° 23' 39’’

Pressione alla superficie (Terra = 1) 90

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale